Regolamento

Il “Normandie-44” è un’associazione storico culturale che rievoca i soldati americani della seconda guerra mondiale.
L’organizzazione non ha fini di lucro e non accetta la diffusione di ideologie politiche di qualsiasi tipo.
Di seguito sono riportati gli articoli costituenti il regolamento dell’associazione che ogni membro è tenuto a rispettare.

Art. A II presidente e i membri del direttivo, come indicato anche nello statuto, sono i responsabili organizzativi
dell’associazione. Si occuperanno oltre che dei rapporti con gli organizzatori degli eventi anche della
gestione della contabilità, del sito internet, delle varie piattaforme social (Facebook, Instagram, Pinterest,
Whatsapp, ecc.) e delle nuove iscrizioni.

Art. B Il soggetto che chiede di iscriversi all’associazione dovrà presentare domanda scritta di iscrizione al
direttivo, nella quale dovrà riportare oltre che una breve presentazione di sé, anche elencare i motivi che
lo hanno spinto a richiedere l’iscrizione all’associazione. Il direttivo una volta ricevuta la richiesta
provvederà ad analizzarla e comunicarne l’esito al richiedente. Il pagamento della quota annuale dovrà
essere effettuato solo dopo aver ricevuto l’esito positivo da parte del direttivo.

Art. C Il soggetto che chiede di iscriversi all’associazione ha la possibilità di scegliete tra due tipologie di iscrizioni
ufficiali:
     1. Regolare: consente di partecipare senza alcun vincolo agli eventi dell’associazione;
     2. Onoraria: consente di partecipare agli eventi dell’associazione, con il vincolo di NON indossare alcun
tipo di divisa e/o equipaggiamento (la quota annuale sarà ridotta rispetto a quella regolare).

Art. D L’iscrizione all’associazione, potrà avvenire in qualsiasi momento, e sarà vincolata al rispetto delle
seguenti regole:
     1. Presenza ad almeno un paio di uscite sul campo;
     2. Partecipazione ad almeno una delle varie riunioni che si svolgeranno durante l’anno;
     3. Correttezza dell’uniforme e dell’aspetto fisico (ovvero no piercing, capelli lunghi, barba incolta, ecc.);
     4. Rispettare le decisioni prese dal direttivo senza creare inutili malumori all’interno del gruppo.
l’iscrizione all’associazione, quindi, dà si il diritto ai soci di ricevere numerosi vantaggi ma, allo stesso
tempo, prevede anche dei doveri allo scopo di garantire il corretto mantenimento e la buona visibilità
verso l’esterno dell’associazione stessa.

Art. E L’iscrizione del nuovo socio è vincolata al consenso positivo della maggioranza del direttivo in carica.

Art. F In caso di accettazione all’interno dell’associazione del nuovo iscritto, i membri del direttivo
consegneranno al nuovo iscritto la ricevuta di pagamento della quota annuale, il tesserino
dell’associazione, e copia del regolamento dell’associazione che dovrà essere sottoscritto dal nuovo socio.

Art. G Tutti i nuovi iscritti all’associazione partiranno con il grado di “Private” (soldato semplice), e in base alla
correttezza dell’uniforme, numero di partecipazioni, volontà e capacità dimostrate nell’addestramento,
nonché conoscenza della storia del proprio reparto di appartenenza, aumenteranno di grado, fino a
ricoprire il grado di “Staff Sergeant”. Lo “Staff Sergeant” avrà il compito di comandare, in base
all’occorrenza, la squadra dei paracadutisti o della fanteria.
II direttivo si riserva la possibilità di rimuovere i gradi al socio qualora quest’ultimo risulti non idoneo a
tale incarico (comportamento o altro).
Nel caso di recesso da parte del socio, quest’ultimo perderà ogni tipo di diritto acquisito in termini di
grado e responsabilità. Un ex iscritto che vuole rientrare nell’associazione dovrà accettare il grado e il
ruolo che gli saranno attribuiti dal parte del direttivo in carica.

Art. H Il rinnovo del socio all’interno dell’associazione è vincolato oltre che al rispetto della correttezza
dell’uniforme (vedasi Art. I) anche al mantenimento di un corretto comportamento, infatti se lo stesso
non sarà stato rispettoso verso i compagni e nei confronti dell’uniforme indossata, questo porterà
dapprima ad un richiamo verbale, poi ad un richiamo scritto e successivamente all’allontanamento del
socio dall’associazione senza più possibilità di ritorno e senza possibilità di rimborsi (ad esempio della
quota di iscrizione).

Art. I La correttezza dell’uniforme è la base. Il nuovo iscritto ha circa un anno di tempo dall’iscrizione per
adeguarsi alle divise ufficiali dell’associazione, inoltre, entro tale periodo, tutti gli elementi scorretti e/o
fuori ordinanza dovranno essere rimossi e/o corretti.

Art. J L’associazione veste i panni principalmente della 101a Divisione Aviotrasportata, 506 ͦ Reggimento di
Fanteria Paracadutata, 2 ͦBattaglione, Compagnia E.
II gruppo ha anche la possibilità di vestire i panni di unità della fanteria dell’esercito americano che
combatterono nel teatro di operazioni europeo.

Equipaggiamento:
Per quanto riguarda l’equipaggiamento dei paracadutisti, l’uniforme base richiesta è la M42, stivali da
lancio, elmetto M2 con logo delle picche sui lati dell’elmetto, cinturone M1936 o M1923, spallacci M1936,
pala M1910 o M43, torcia, kit di primo soccorso, Musette Bag M36.
Per quanto riguarda l’equipaggiamento della fanteria l’uniforme base richiesta è composta da camicia
M1937, pantaloni M1937, giacca M41, ghette M1936, stivali Roughout Boots/Ankle Boots, elmetto M1.
In alternativa al completo M1937, è possibile utilizzare la giacca e pantaloni HBT.
La buffetteria è composta dal cinturone M1923 per Garand, Haversack M1928, pala M1910 o M43, torcia,
kit di primo soccorso.
Nel periodo invernale l’uniforme adottata è composta dalla giacca M43, pantaloni M43 (modificati per i
paracadutisti) e stivali M43 (o stivali da lancio nel caso dei paracadutisti).
È possibile inoltre indossare il cappotto, il cappello e i guanti di lana in dotazione all’epoca.

Armamento:
In merito all’armamento, l’arma in dotazione è l’M1 Garand.
Gli addetti alla mitragliatrice, gli operatori radio e i soldati di alto rango possono utilizzare la carabina M1
o M1A1 (per i paracadutisti), il mitragliatore Thompson M1A1 o il Grease Gun M3.
Come armamento secondario potrà essere utilizzata la pistola Colt 1911.
Per i reparti di fanteria, l’armamento principale è il fucile M1 Garand o lo Springfield M1903.

Art. K Altre divise diverse da quelle indicate, sono di libera scelta dell’iscritto, ma NON RIENTRANO in quelle
ufficiali dell’associazione, pertanto possono essere indossate SOLO ESCLUSIVAMENTE in occasioni “al di
fuori” del contesto rievocativo al quale l’associazione partecipa. A titolo di esempio può esistere il caso
che, in un evento della durata di due giorni, al termine dell’esibizione giornaliera alla presenza del
pubblico, alla sera ci sia una cena di gala. In tale situazione, il partecipante avrà la facoltà di indossare
un’uniforme di suo gradimento, agendo in quel momento a “titolo personale” e non come esponente
dell’associazione oppure su richiesta scritta da parte di un comune o produzione ci venga richiesta una
divisa diversa di quella adottata dal gruppo. 

Art. L L’associazione ha un responsabile dedicato all’addestramento e alla correttezza delle
uniformi e dell’equipaggiamento utilizzato, questo allo scopo di raggiungere un livello sufficiente di
addestramento, sia di base (Drill) che tattico, cosi da permetterci di riprodurlo al meglio davanti al
pubblico.

ALCUNI ARTICOLI PRESENTI NELLA LEGGE ITALIANA PER I RIEVOCATORI

Art. 9: Il porto di divise per le ricostruzioni è sottoposto a precise condizioni alle quali i partecipanti debbono sottostare.

Art. 10: Sono assolutamente vietati:

  • Qualsiasi arma non conforme alla legislazione sulle armi.
  • Veicoli muniti di cingolati.
  • Emblemi ed insegne di formazione politiche militari (SS, X Mas, camice nere, falce e martello, ).
  • Tenute mimetiche.
  • Abbigliamento para-militare indossato da bambini.
  • Animali domestici non tenuti al guinzaglio e museruola come da regolamento vigente nei luoghi.
  • Qualsiasi spostamento con armi non incluso in una ricostruzione.
  • Qualsiasi attività o manifestazione di carattere politico o di parte, o di natura tale da disturbare il buon andamento della manifestazione.

Art. 16: Ogni comportamento dei partecipanti che non rispetti le direttive e le raccomandazioni del presente regolamento, porterà all’esclusione immediata e senza appello delle persone implicate, senza alcun rimborso della quota associativa versata.